Un capolavoro di architettura militare. La massima espressione difensiva del ruolo strategico del San Gottardo. I lavori che richiesero un investimento di 3 milioni e mezzo di franchi cominciarono nel 1986 e su protrassero fino al 1889 impiegando complessivamente 800 lavoratori provenienti da Italia e Austria. Ora trasformato in museo, il Forte Airolo fu declassato come infrastruttura militare nei primi anni Sessanta. L’associazione basata sul volontariato oltre ad aver assicurato il ripristino strutturale della struttura ne cura tuttora le visite guidate.

Forte Airolo

Fortificazioni Ticinesi